Logo FraWeb.it Buon Autunno da FraWeb
   
Cartografia


Sei un appassionato di escursioni a piedi o in bici?
Sei un alpinista?
Ti diletti a fare del fuoristrada?
Sei un navigatore e vuoi delle particolari mappe nautiche?

FraWeb, con queste pagine, ti da la possibilità di creare, calibrare e personalizzare delle nuove mappe per il tuo navigatore satellitare.
Il lavoro a primo impatto sembra complesso ma, se segui le istruzioni te la caverai con pochi click.
Le mappe vengono estratte da Google Maps secondo le seguenti visioni, a scelta: Mappa, Satellite, Ibrida, Terreno.
Una volta impostato il rettangolo da catturare, il sistema è già pronto per fornirti la nuova mappa raster.
Tu devi solo preoccuparti di catturare le immagini proposte.
Queste ultime verranno automaticamente calibrate e poi riunite, ma ne parleremo più avanti.
Se sei pronto clicca sul pulsante "Inizia il Lavoro". Più in basso ci sono le istruzioni che comunque troverai anche durante la gestione.
FraWeb consiglia di fare una piccola pratica con la zona intorno casa, in modo da provare subito il prodotto realizzato.

Nb.: Queste pagine sono ottimizzate per l'utilizzo di Windows Internet Explorer. Con altri browser non viene garantito un risultato ottimale.

Istruzioni per l'uso

  • Pagina selezione:
    La pagina selezione è dotata di comandi.
    Questi aiuteranno a selezionare l'area interessata, a capire bene che tipo di zoom usare ed a gestire le mappe in lavorazione.
    Perchè gestire le mappe in lavorazione:
    Può capitare che il sezionamento dell'area da catturare sia notevole e quindi fattibile in più giorni, a seconda del tempo a disposizione.
    Ogni mappa, completata o ancora in lavorazione, avrà a corredo un file di dettaglio di tutti i sezionamenti; questo è fondamentale per la calibratura e/o per la creazione del file MAP.
    Dimostrazione video: Introduzione
    Dimostrazione video: Impostazione Area di cattura

  • Pagina calibratura video:
    Prima di iniziare, il monitor va calibrato.
    Questa calibrazione consiste nel capire quanti punti di latitudine e di longitudine può contenere lo schermo, a seconda dello zoom selezionato.
    Tramite questi dati sarà possibile effettuare il sezionamento dell'area di interesse.
    Come si effettua questa calibrazione:
    Nell'apposita pagina verrà chiesto di far scorrere "LENTAMENTE" il puntatore del mouse verso l'alto (NORD) fino all'uscita dalla finestra della mappa.
    Una volta che il puntatore è uscito, premere un qualsiasi tasto (non cliccare con il mouse. Usare la tastiera!).
    Verrà richiesto di effettuare nuovamente l'operazione appena descritta; questo come verifica sulla correttezza dei dati prelevati.
    La stessa operazione dovrà essere effettuata verso destra (EST), verso il basso (SUD) e verso sinistra (OVEST).
    Completata questa operazione, i dati verranno salvati, verrà sezionata l'area e quindi sarà possibile iniziare la cattura.
    Dimostrazione video: Calibrazione video

  • Come catturare le sezioni:
    La cattura dovrà essere effettuata tramite un programma di "cattura video". E' sconsigliato utilizzare il sistema "Alt+Stamp" perchè questo catturerà anche l'immagine della finestra del browser e, quindi falserà la calibrazione.
    FraWeb consiglia di utilizzare il software: SnagIt; fa un'ottima cattura escludendo le cornici del browser.
    Si consiglia di salvare in formato JPG. Nominare il file come è consigliato da FraWeb; in questo modo sarà facile gestire tutte le immagini con il rapporto di mappatura.
    Dimostrazione video: Cattura Immagini
    • Nota sui nomi dei files:
      FraWeb nomina le immagini in questo modo: 4_0101 ... 4_0102 ... 4_0103 ... (questo è un esempio) e crea i file di georeferenziazione con lo stesso nome ma in formato TXT.
      Il nome da assegnare viene visualizzato portando la freccetta del mouse su una casella di frammentazione.
      Quell'immagine DEVE avere necessariamente quel nome per far si che venga georeferenziata in modo corretto.
      A semplificazione dell'assegnazione del nome, questo viene caricato in memoria. Quando dovrà essere salvato il file basta fare INCOLLA (Ctrl+V).

  • Come creare le mappe (file.MAP):
    Conclusa la cattura di tutte le immagini, viene generato in file .BAT che creerà in automatico tutti i necessari files .MAP. Questi sono già perfettamente funzionanti, occorre solo prepararli per il navigatore.
    Se si vuole utilizzare OziExplorerCE occorre far elaborare le mappe dal programma l'utility Img2Ozf
    Se invece si vuole utilizzare un altro software, occorre convertire le mappe tramite questa potente l'utility OziMapConverter,
  • Come georeferenziare le immagini catturate per altri utilizzi:
    Qui si entra in un ambiente per conoscitori ed utilizzatori di mappe terrestri. Un novizio non dovrebbe avere grandi problemi seguendo alla lettera i consigli di FraWeb.
    La georeferenziazione, in genere, viene effettuata tramite quel software in grado di creare mappe GPS per il proprio navigatore.
    E' ovvio dire che queste mappe vengono realizzate per chi ha necessità di conoscere la propria posizione su FuoriStrada, Trekking o comunque quando non si hanno strade da seguire con i normali sistemi (es. TomTom).
    FraWeb consiglia, per chi non ha in dotazione altri strumenti, di utilizzare OziExplorer. Quest'ottimo programma permette di creare mappe GPS per molti navigatori.
    OziExplorer implementa anche un sistema di navigazione supplementare per il nostro navigatore. Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale.
    Una volta referenziate tutte le sezioni della nostra mappa, con l'ausilio del rapporto di GeoReferenziazione rilasciato da FraWeb, è possibile unire i frammenti di mappa in modo di averne una unica, o già utilizzare la frammentazione;
    Questo a discrezione dell'utilizzatore e/o in base allo spazio di memoria.
    A semplificazione , è possibile scaricare un file .BAT che genera i rispettivi files .MAP per le immagini catturate (consigliato).
    Oppure, è possibile scaricare un file .BAT che genera dei files di GeoReferenziazione per le immagini mappa realizzate.
    Dimostrazione video: Referenziazione immagini

  • Calibrazione MANUALE immagine da OziExplorer (per esperti):

        Queste informazioni non sono necessarie per il nostro lavoro.
        Vengono indicate solo a scopo conoscitivo, nel caso ci si voglia cimentare in quest'arte.
        Se non sei un cartografo esperto, salta questo punto, altrimenti ti creerà solo confusione.

    1. Aprire il programma OziExplorer.

    2. File/Configurazione
      Sistema:
      Datum dei file di dati=WGS 84
      Map Datum mappa vuota=WGS 84

      Mappe:
      Visualizzazione Lat/Lon=Gradi

    3. File/Carica e calibra l'immagine mappa.
      Setup:
      Datum mappa=WGS 84
      Proiezione mappa=Latitude/Longitude
      lasciare il resto inalterato.

      Punto 1:
      X=0
      Y=0
      Lat=Scrivere la latitudine "NW" riportata sul rapporto, N/S=a seconda della posizione della mappa sulla Terra indicare N oppure S (Italia è N)
      Lon=Scrivere la longitudine "NW" riportata sul rapporto, E/W=a seconda della posizione della mappa sulla Terra indicare E oppure W (Italia è E)
      Lasciare il resto inalterato.

      Punto 2:
      X=0
      Y=(posizione massima schermo)
      Lat=Scrivere la latitudine "NE" riportata sul rapporto, N/S=a seconda della posizione della mappa sulla Terra indicare N oppure S (Italia è N)
      Lon=Scrivere la longitudine "NE" riportata sul rapporto, E/W=a seconda della posizione della mappa sulla Terra indicare E oppure W (Italia è E)
      Lasciare il resto inalterato.

      Punto 3:
      X=(posizione massima schermo)
      Y=0
      Lat=Scrivere la latitudine "SW" riportata sul rapporto, N/S=a seconda della posizione della mappa sulla Terra indicare N oppure S (Italia è N)
      Lon=Scrivere la longitudine "SW" riportata sul rapporto, E/W=a seconda della posizione della mappa sulla Terra indicare E oppure W (Italia è E)
      Lasciare il resto inalterato.

      Punto 4:
      X=(posizione massima schermo)
      Y=(posizione massima schermo)
      Lat=Scrivere la latitudine "SE" riportata sul rapporto, N/S=a seconda della posizione della mappa sulla Terra indicare N oppure S (Italia è N)
      Lon=Scrivere la longitudine "SE" riportata sul rapporto, E/W=a seconda della posizione della mappa sulla Terra indicare E oppure W (Italia è E)
      Lasciare il resto inalterato.

    4. Salva.

  • Come unire le mappe create (non necessario):
    Utilizzando "Map Merge Utility for OziExplorer", software gratuito, è possibile fare un bel merge di tutte le mappe in modo semplice.
    Si ricorda che non è necessario riunire tutte le mappe in una sola. Il software del nostro GPS può tranquillamente gestire la frammentazione.
    Non c'è differenza tra le nostre piccole immagini ed una intera. Per una grande il GPS dovrà assegnare più spazio in memoria.

  • Come utilizzare la mappa creata:
    A questo punto il servizio di FraWeb termina.
    Siamo riusciti a creare delle mappe georeferenziate utilizzabili per OziExplorer, PathAway e sicuramente per altre applicazioni.

  • Conclusione:
    • Tramite questa interfaccia web ed il software SnagIt abbiamo creato delle immagini in formato JPG o TIF, secondo la preferenza (si consiglia JPG), ed i rispettivi files MAP perfettamente funzionanti oppure i files TXT per la georeferenziazione automatica da OziExplorer.
    • Tramite OziExplorer abbiamo creato dei files mappa in formato MAP dalla lettura dei files JPG e TXT (se non abbiamo creato i files MAP direttamente)
    • Ora da questo materiale possiamo:
      1. Trasportare le mappe per l'utilizzo di OziExplorerCE tramite l'utility Img2Ozf (consultare le altre utility di OZI)
      2. Convertire le mappe in formato MAP, tramite l'utility OziMapConverter, nel formato che ci necessita per altri applicativi.
        Ad esempio: Per poter utilizzare PathAway per Palm occorre convertire le mappe nel formato PRC.

    Buon Lavoro

Per approfondimenti sulle modalità di acquisizione cliccate QUI

Copyright © FraWeb.it (2005 - 2018)   Vietata la riproduzione anche parziale del layout e dei contenuti.